Endometriosi, “Awareness Week” 2015: open day al San Raffaele

by Gian Marco in Salute

È in corso di svolgimento la decima edizione della Settimana Europea di Consapevolezza sulla endometriosi. La manifestazione, organizzata dalla European Endometriosis Alliance, è ormai un appuntamento fisso annuale e ha lo scopo di promuovere una campagna di informazione e sensibilizzazione su questa patologia ancora poco conosciuta, motivo di sofferenza fisica ed emotiva per le tante donne che ne sono affette.Dismenorrea e endometriosi, dolori femminili

Tante, proprio così: si stima che l’endometriosi colpisca tra il 10% e il 15% delle donne in età fertile. Un numero sorprendente, ma lo stupore è figlio della scarsa conoscenza di una malattia talvolta asintomatica o i cui sintomi, quando presenti, sono talmente aspecifici da rendere problematica la diagnosi. Il risultato è che molte donne scoprono di avere la endometriosi quando svolgono esami prescritti spesso per altre ragioni, prima fra tutte la difficoltà a concepire, oppure per chiarire la causa di forti dolori altrimenti non spiegabili.

Dal 2 all’8 marzo 2015 una serie di eventi e iniziative coinvolgono numerose città di tutta Italia. La parola d’ordine è conoscenza, perché di endometriosi non si sa abbastanza e di conseguenza se ne parla poco al di fuori dei canali specifici dedicati. L’esigenza di una informazione corretta e capillare riguarda tanto le donne quanto i medici, soprattutto quelli di base, molti dei quali ancora sprovvisti degli strumenti necessari per collegare i sintomi alla malattia e avviare un percorso diagnostico in grado di scoprirla in tempo utile.

La diagnosi precoce è infatti il primo step per un approccio terapeutico vincente che possa contenere i sintomi e arrestare la progressione della endometriosi, una delle prime cause di infertilità femminile in quanto rende impossibile il concepimento per il 30% delle pazienti colpite.

Il riferimento per le donne italiane affette da endometriosi è la AIE – Associazione Italiana per l’Endometriosi, organizzazione che dal 1999 riunisce e rappresenta le pazienti di tutto il territorio nazionale, occupandosi insieme a medici, scienziati e istituzioni di informare e sensibilizzare, da un lato, e dall’altro di sostenere e promuovere la ricerca.

Sì ma… cos’è la endometriosi?

Proviamo a dare un modesto contributo. La endometriosi è una patologia cronica, caratterizzata dalla presenza anomala del tessuto della mucosa interna dell’utero (endometrio) in altri organi come peritoneo, ovaie, vagina, intestino, tube di Falloppio. Queste le localizzazioni più comuni, perché di fatto il tessuto endometriale ectopico – quello che si trova cioè al di fuori della sede naturale – può migrare e infiltrare, in teoria, qualsiasi organo: la sua presenza è stata riscontrata ad esempio anche nei polmoni e nel cervello. Sulle cause scatenanti la malattia sono state formulate diverse ipotesi, le più accreditate delle quali ne spiegano solo parzialmente l’insorgere. Come detto i sintomi sono variabili, vanno dall’assenza totale di manifestazioni sintomatiche a dolori violenti nelle zone infiltrate dal tessuto ectopico, e in quanto molto generici si prestano alla confusione con una quantità di altre malattie.

Ulteriori informazioni su sintomi, diagnosi e terapie della endometriosi si trovano in questo articolo.

L’open day del San Raffaele di Milano

La Settimana Europea di Consapevolezza sulla Endometriosi non è solo sensibilizzazione e informazione. Prevenzione e diagnosi precoce rappresentano momenti chiave nella lotta a questa malattia. E diagnosticare la endometriosi di norma non è difficile: sono sufficienti una visita ginecologica e una ecografia transvaginale, esame semplice e minimamente invasivo cui possono sottoporsi anche le pazienti più giovani. In questa ottica va inquadrato l’open day promosso per sabato 7 marzo dalla Unità di Ostetricia e Ginecologia dell’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano, che mette a disposizione una mattinata di visite gratuite – dalle 9.00 alle 14.00 – con gli specialisti nel Centro Endometriosi ubicato all’interno del centro Natalità DIMER in via Olgettina, 48.

Per accedere alla visita gratuita è necessario prenotarsi online compilando il modulo presente sul sito ufficiale dell’Ospedale San Raffaele

La Awareness Week 2015 in Italia

Sono numerose le iniziative a sostegno della manifestazione. Tra le principali possiamo annoverare le seguenti,segnalate dai siti ufficiali A.I.E.A.P.E. Onlus e dall’Osservatorio sulle Malattie Raresettimana consapevolezza awareness endometriosi 2015

4 marzo

A Settimo Milanese (MI) presso il mercato cittadino Giulia Strada, volontaria A.I.E. , sarà presente dalle 9 alle 12 per incontrare le donne colpite da endometriosi e offrire supporto e informazioni a loro e a chiunque ne abbia bisogno

A Roncocesi (RE) un buffet solidale ospitato dalla Osteria Bacco Perbacco, in via Carl Marx 60/A, allo scopo di informare e sensibilizzare sulla endometriosi e sulle attività della A.I.E. L’ingresso alla serata è gratuito; la cena ha un costo di 9 euro. Parte dei proventi sarà devoluta all’associazione. Maggiori informazioni in questa pagina

5 marzo

A Rovigo, tavolo informativo di “Awareness” presso la farmacia Dian, in corso del Popolo 284: una volontaria sarà presente per offrire informazione e promuovere maggiore consapevolezza sulla endometriosi.

A Trento alcune volontarie A.P.E. saranno a disposizione dalle 15 alle 19 nella la Farmacia Comunale Clarina Via De Gasperi, 112/1

6 marzo

A Reggio Calabria, incontro informativo organizzato in collaborazione con la Croce Rossa. A partire dalle 18.00 la dottoressa Eva Gerace, psicologa, e Margherita Iellamo, consigliera A.I.E., parleranno della endometriosi e delle prospettive della Associazione.

7 marzo

A Napoli dalle 8.00 alle 18.00 le volontarie A.P.E. Onlus saranno a disposizione in via Scarlatti 90 (quartiere Vomero).

A Palermo, nella farmacia Rizzo in piazza Mondello 53, tavolo informativo per tutta la giornata (dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19): una volontaria A.P.E. Onlus sarà a disposizione per offrire informazione, supporto e suggerimenti a tutte le interessate

A Cosenza, nell’auditorium “Guarasci” del Liceo Classico “Bernardino Telesio”, si svolgerà “Endometriosi e arte: che spettacolo di conferenza!”, un evento che concilia intrattenimento e informazione, cui interverranno numerosi specialisti oltre a Jacqueline Veit, presidentessa della A.I.E. I contributi scientifici si alterneranno con le performance di artisti come Giorgio Lopez, Rossella Celindano, Orsetta Foà e Elisa Brown. L’ingresso allo show, partocinato da numerosi enti e istituzioni, sarà libero; l’inizio è previsto per le 17.00

A Cagliari concerto di beneficenza degli Skull Cowboys al Fabrik club, via Mameli 216. L’esibizione della band animerà una serata dedicata alla solidarietà e alla sensibilizzazione dedicata alle donne affette da endometriosi, condotta dalla giornalista Francesca “Fifi” Figus.

8 marzo

Tavoli informativi:

a Ferrara (Flowers Avenue, via Eridania 203)

Taranto (dalle 10 alle 13 in via Aquino, centro storico)

Livorno (Ipercoop Centro Commerciale Fonti del Corallo).

A Taviano (LE) conferenza dal titolo “Endometriosi: patologia, clinica, impatto sociale” con la partecipazione di esperti, associazioni e istituzioni. La sede sarà il Palazzo Marchesale “De Franchis”; l’inizio della conferenza è previsto per le 16.30

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi